• citybg
  • citybg

Bike hotel cala rosa

La bellezza di una vacanza su 2 ruote

Il luogo ideale dove trascorrere le vostre vacanze su 2 ruote? Non ci sono dubbi l'Hotel Cala Rosa a Stintino, in Sardegna.

In sella alle vostre inseparabili biciclette scoprirete un angolo di paradiso: il Parco Nazionale dell'Asinara (all'estrema punta nord occidentale della Sardegna) nei pressi della suggestiva spiaggia de La Pelosa, dalla sabbia finissima e bianca e dalle acque smeraldine e trasparenti che si confondono e si intersecano con l'azzurro del cielo. Venite a scoprire il nostro territorio dalla terra della Nurra, attraverso un suggestivo percorso che si estende dal Parco Nazionale dell'Asinara fino al Parco Regionale di Porto Conte.
L'area è caratterizzata un'ampia varietà di paesaggi: dolci colline, salite impegnative e lunghi rettilinei tra antiche miniere e siti nuragici, aree archeologiche e macchia mediterranea, vigneti, gastronomia e tradizione…

servizi esclusivi

Su misura per voi

Qui troverete tanti ingredienti, pensati su misura per voi, che renderanno il vostro soggiorno in sella davvero unico.

La professionalità e la competenza nel settore ciclistico ci permettono di offrirvi numerosi servizi esclusivi. A vostra disposizione bici a noleggio: city bike in alluminio per comode passeggiate, mtb front and full suspension per provare nuove emozioni "off road" o bici da corsa leggerissime per ogni tipo di tour. Prenotate anticipatamente i mezzi desiderati in base alle vostre esigenze. Settimane speciali per cicloturisti e gruppi con sconti e pacchetti davvero eccezionali non esitate a contattarci per una offerta personalizzata!

deposito biciclette e officina

Siamo attrezzati per la vostra sicurezza

"The bike's corner" è un deposito biciclette sicuro, dotato di rastrelliere appendi-bici dove lasciar riposare le vostre instancabili due ruote. L'Hotel Cala Rosa dispone di un'officina ben attrezzata per le piccole riparazioni quotidiane o per l'ultimo controllo prima della pedalata.

buona tavola

Menu per sportivi

Alla sera la buona tavola grazie alla cura sapiente del nostro Chef che propone, oltre a ricchissimi buffet di verdure e dessert, sia le specialità della cucina sarda che particolari menu per sportivi.

super mezza pensione

Una speciale formula per voi sportivi

La nostra speciale formula "super mezza pensione" con acqua, bibite e vino locale inclusi durante i pasti. Un drink di benvenuto in hotel con la presentazione del nostro entroterra. Ogni mattina panini, frutta ed acqua per un break durante la pedalata. Ogni pomeriggio, al vostro rientro, un ricco spuntino per riacquistare subito le forze.

guida esperta

Per accompagnarvi nelle vostre pedalate

Una guida esperta che vi accompagnerà nelle vostre pedalate.
Un book con fantastici percorsi chiari e dettagliati completi di altimetria e distanze chilometriche per chi vuole scoprire da solo le nostre magnifiche terre. Convenzioni con negozi ed officine specializzate e con fornitori di prodotti esclusivi  per ciclisti.

piccola area benessere

Per rimettersi in forma dopo lunghe pedalate

Possibilità di massaggi sportivi defaticanti e rilassanti e di assistenza fisioterapica grazie alle sapienti mani del nostro fisioterapista.

Clicca qui per maggiori dettagli sul nostro centro estetico.

I migliori itinerari per voi

Per stuzzicarvi un po' ecco alcuni dei nostri itinerari

La Sardegna nord occidentale offre la possibilità di pedalare con tranquillità in quasi tutte le sue strade. L'assenza di rumori esalta i suoni della natura ed amplifica il rapporto con il paesaggio. Venite a scoprire il nostro territorio! Per chi ama pedalare consigliamo l'Isola dell'Asinara, dove si snodano piacevoli percorsi, fra i quali s'interseca una vegetazione spontanea ricca e vari affascinanti ex siti carcerari.

Suggestivo è il percorso dalla terra della Nurra che si estende dal Parco Nazionale dell'Asinara fino al Parco Regionale di Porto Conte.
L'area, caratterizzata da selvaggi costoni a picco sul mare ed dolci profili dei rilievi interni: offre un'ampia varietà di paesaggi. Si estende da Capo Falcone, attraverso l'affascinante Miniera dell'Argentiera (il villaggio minerario che si trova direttamente sul mare ed inserito all'interno del Parco Geominerario della Sardegna) fino al Lago di Baratz con la vasta insenatura del Parco Regionale di Porto Conte. Da qui si guadagna la sommità del monumentale Capo Caccia (da cui scendendo 656 gradini della suggestiva "Escala del Cabiro") e si arriva alle Grotte del Nettuno. Sulla strada tra Porto Conte e Fertilia si trova il Nuraghe di Palmavera. Pedalando tra siti nuragici, aree archeologhe e territori naturali, il fantastico percorso conduce fino a raggiungere Alghero, la riviera del Corallo.


Parco Nazionale dell'Asinara

L'Isola dell'Asinara, raggiungibile dal porto nuovo di Stintino e da Porto Torres, offre l'opportunità di soggiornare ed effettuare numerose escursioni: via mare, trekking, bike e montain bike, fuoristrada.

Gli itinerari dei tratti costieri e delle zone più interne sono interessanti anche dal punto di vista dell'avifauna.

Particolarmente noti gli asinelli bianchi propri di quest'isola. Il percorso è affascinante e suggestivo!

Dal Parco Nazionale dell'Asinara al Parco Regionale di Porto Conte

Si parte da Capo Falcone! Direzione: Capo Caccia alla scoperta dell'entroterra della Nurra per poi riscendere verso Alghero. Da qui prendiamo la Litoranea per ammirare la splendida Costa del Corallo e l'antico sito nuragico di Palmavera.

A livello ciclistico è un percorso di una certa difficoltà, senza pene straordinarie, ma con una serie di ascese rispettabili, tali da richiedere l'uso di rapporti agili. Percorso di circa 100 Km.

Le Colline verso l'Argentiera

Un tracciato attraverso un percorso collinare interno, ovvero la strada che attraverso Pozzo San Nicola e Palmadula consente di arrivare alla vecchia Argentiera (il villaggio minerario che si affaccia sul mare ed inserito all'interno del Parco Geominerario della Sardegna) e permette di godere di vedute suggestive: mare, colline, borghi… e forti emozioni! A livello ciclistico è un percorso di media difficoltà, con un buon tratto in pianura e ascese in alcuni momenti impegnative per le quali è consigliato un rapporto adeguato. Il percorso è incantevole e toccante!

Le Rocce della Nurra

Il tracciato è disegnato nella parte occidentale del promontorio, fra gli antichi possedimenti dei pastori che costruirono muretti a secco in ogni area importante, vitigni estesi e paesaggi protetti fino al Lago di Baratz. A livello ciclistico è un percorso di una certa difficoltà, senza pene straordinarie, ma con una serie di ascese rispettabili, tali da richiedere l'uso di rapporti agili. Il percorso è eccitante e accattivante!

Tour per scalatori

Un su e giù continuo lungo la dorsale collinare di Capo Caccia.

Il tracciato non è molto lungo, cento chilometri circa, ma richiede impegno e abitudine alla bici.

Com'è prassi per i percorsi di queste parti, c'è un po'di tutto: curve, salite, discese; poca pianura, e ciò potrà dispiacere ai passisti e ai cultori del lungo rapporto.

Il Monte Doglia

Un itinerario estremamente articolato, che dopo aver toccato il Nuraghe Palmavera e attraversato una fitta pineta, si apre sulla vista del Golfo di Porto Conte e Alghero da un lato, e la vasta piana della Nurra dall'altro.

Si consiglia di partire in bici da Stintino ed arrivare fino ad Alghero. Il percorso è coinvolgente e da mozzafiato!